Cosa fare in caso di HIV: opzioni terapeutiche e altro

Vivere con l’HIV

Vivere con l’HIV oggi è diverso da come era solo pochi decenni fa. Con i trattamenti moderni, le persone sieropositive possono aspettarsi di vivere una vita piena e attiva mentre gestiscono la condizione. Se ti è stato diagnosticato di nuovo l’HIV, potresti pensare che ci sia molto da imparare. Può essere utile concentrarsi su alcuni fatti e suggerimenti essenziali. Ecco sette cose da sapere sulla convivenza con l’HIV.

Terapia antiretrovirale

Il trattamento principale per l’HIV è la terapia antiretrovirale. Sebbene non sia una cura, la terapia antiretrovirale è molto efficace nel rallentare la progressione dell’HIV e ridurre il rischio di trasmissione ad altri. Il farmaco che prendi per l’HIV viene spesso definito regime di trattamento. Il tipico regime per l’HIV prevede una combinazione di diversi farmaci prescritti dal medico in base alla tua storia medica e alle tue esigenze.

Per ottenere tutti i benefici della terapia antiretrovirale, assicurati di assumere il farmaco ogni giorno all’incirca alla stessa ora. Considera l’idea di impostare promemoria regolari sul tuo smartphone.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali della maggior parte dei farmaci per l’HIV sono generalmente lievi, come vertigini o affaticamento. Ma in alcuni casi possono essere più gravi. È una buona idea per le persone in terapia antiretrovirale tenere un registro degli effetti collaterali e portare il registro con loro agli appuntamenti dal medico.

Alcuni farmaci per l’HIV possono interagire con altri farmaci. Possono anche interagire con gli integratori. Se decidi di iniziare a prendere nuove vitamine o rimedi erboristici, assicurati di informare prima il tuo medico. Eventuali effetti collaterali nuovi o insoliti dovrebbero sempre essere segnalati immediatamente al medico.

Visite sanitarie

Nelle prime fasi del trattamento, si consiglia di consultare il medico almeno una volta ogni tre o quattro mesi in modo che possano monitorare i tuoi progressi. A volte le persone hanno bisogno di programmare le visite più spesso a seconda di come rispondono al trattamento. Dopo due anni che mostrano una carica virale costantemente soppressa nei test di laboratorio, la maggior parte delle persone può ridurre la frequenza delle visite mediche a due volte l’anno.

È importante sviluppare un forte rapporto con il tuo medico in modo da sentirti a tuo agio a parlare apertamente con loro della condizione. A volte le persone non si sentono a proprio agio nel discutere determinati argomenti, come la salute sessuale o mentale. Per ottenere la migliore assistenza possibile, cerca di essere aperto nel discutere tutti gli aspetti della tua salute con il tuo medico. Nessuna domanda è off-limits. Il tuo medico può darti tranquillità condividendo informazioni e offrendo consigli.

Prospettive e aspettativa di vita

Se ti è stato recentemente diagnosticato l’HIV, potresti voler saperne di più sulle prospettive a lungo termine e sull’aspettativa di vita. Un recente studio pubblicato sulla rivista The Lancet HIV, ha scoperto che i pazienti che hanno iniziato la terapia antiretrovirale dopo il 2008 hanno visto un sostanziale miglioramento dell’aspettativa di vita rispetto ai pazienti che hanno iniziato il trattamento negli anni ‘1990 e all’inizio degli anni 2000.

Ora l’aspettativa di vita media delle persone che convivono con l’HIV si sta avvicinando alle persone della stessa fascia demografica che sono HIV-negative. La ricerca sull’HIV continua ad avanzare. Se ti attieni al tuo regime di trattamento per l’HIV, puoi aspettarti di vivere una vita piena, lunga e attiva.

Dieta ed esercizio fisico

Mantenere una dieta sana e un regolare esercizio fisico può contribuire al successo del tuo regime per l’HIV. Non esiste una dieta specifica o una routine di allenamento per l’HIV. Una buona opzione è seguire il generale dietetico e attività fisica linee guida stabilite dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

Il CDC raccomanda di seguire una dieta equilibrata con quantità limitate di proteine, latticini e grassi e molta frutta, verdura e carboidrati amidacei.

Il CDC raccomanda inoltre di fare almeno due ore e mezza di esercizio aerobico di intensità moderata a settimana, che potrebbe includere camminare, nuotare e fare giardinaggio. Il CDC raccomanda inoltre di partecipare all’allenamento di resistenza due volte a settimana nei giorni non consecutivi.

Relazioni

Molte persone che vivono con l’HIV hanno rapporti sessuali sani con partner che sono HIV-negativi o positivi all’HIV. I moderni farmaci per l’HIV possono ridurre il rischio di trasmissione del virus in modo efficace a zero. Le persone che assumono la terapia antiretrovirale raggiungono un punto in cui i test non sono in grado di rilevare il virus. Una volta che il virus non è rilevabile, una persona non può trasmettere l’HIV.

Per i partner che sono HIV negativi, l’assunzione di farmaci preventivi, noti come profilassi pre-esposizione o PrEP, può ridurre ulteriormente il rischio.

Anche se il rischio è trascurabile, è importante divulgare una diagnosi di HIV ai partner sessuali. Non esitate a chiedere al vostro medico informazioni sulle strategie per aiutare a mantenere in buona salute sia voi che il vostro partner.

Assistenza

Una delle cose più importanti da ricordare sulla convivenza con l’HIV è che non sei solo. Oltre al team sanitario e alla cerchia sociale, ci sono molti gruppi di supporto di persona e online. Questi gruppi possono metterti in contatto con altre persone che capiscono cosa stai passando. Se ti senti a disagio a parlare della condizione con un gruppo, il tuo medico può aiutarti a trovare servizi di consulenza locali. Questi ti permetteranno di discutere il tuo trattamento per l’HIV in un ambiente privato.

L’asporto

Ricevere una diagnosi sieropositiva significa l’inizio di un nuovo viaggio e un cambiamento nelle tue esigenze mediche, ma non deve significare un cambiamento radicale nella tua vita quotidiana. Una volta che inizi la terapia antiretrovirale e ti stabilisci nel tuo regime di trattamento per l’HIV, la tua vita quotidiana può essere sana e produttiva.

Attenersi al piano di trattamento e comunicare regolarmente con il medico. Prestando attenzione alle tue esigenze mediche, puoi aiutarti a rimanere in buona salute per gli anni a venire.

Lascia un commento