Tiroide e cancro al seno: esiste una connessione?

Descrizione

La ricerca indica una possibile relazione tra tumori al seno e alla tiroide. Una storia di cancro al seno può aumentare il rischio di cancro alla tiroide. E una storia di cancro alla tiroide può aumentare il rischio di cancro al seno.

Diversi studi hanno dimostrato questa associazione, ma non è noto il motivo per cui esiste questa potenziale connessione. Non tutti quelli che hanno avuto uno di questi tumori svilupperanno l’altro, o il secondo, il cancro.

Continua a leggere per saperne di più su questa connessione.

tiroide e cancro al senoCondividi su Pinterest

Cosa dice la ricerca?

I ricercatori hanno esaminato 37 studi peer-reviewed contenenti dati sulla relazione tra tumori al seno e alla tiroide.

Hanno notato in una carta 2016 che una donna che ha avuto un cancro al seno ha 1.55 volte più probabilità di sviluppare un secondo cancro della tiroide rispetto a una donna senza una storia di cancro al seno.

Una donna con cancro alla tiroide ha 1.18 volte più probabilità di sviluppare un cancro al seno rispetto a una donna senza una storia di cancro alla tiroide.

[inserire immagine https://images-prod.healthline.com/hlcmsresource/images/topic_centers/breast-cancer/breast-thyroid-infographic-3.jpg]

I ricercatori non sono sicuri della connessione tra cancro al seno e cancro della tiroide. Alcune ricerche ha indicato che il rischio di sviluppare un secondo cancro aumenta dopo che lo iodio radioattivo è usato per trattare il cancro della tiroide.

Lo iodio è generalmente considerato sicuro, ma potrebbe innescare un secondo cancro in un piccolo numero di persone. Radiazioni usate per trattare alcune forme di cancro al seno può aumentare il rischio di sviluppare il cancro alla tiroide.

Alcune mutazioni genetiche come una mutazione germinale potrebbero collegamento le due forme di cancro. Anche fattori legati allo stile di vita, come l’esposizione alle radiazioni, una cattiva alimentazione e la mancanza di esercizio fisico, potrebbero aumentare il rischio di entrambi i tumori.

Alcuni ricercatori hanno anche notato la possibilità di un “bias di sorveglianza”, il che significa che una persona con cancro ha maggiori probabilità di seguire lo screening dopo il trattamento. Ciò migliora la rilevazione di un cancro secondario.

Ciò significa che una persona con cancro al seno può avere maggiori probabilità di essere sottoposta a screening per il cancro alla tiroide rispetto a qualcuno senza una storia di cancro. Inoltre, una persona con cancro alla tiroide può avere maggiori probabilità di essere sottoposta a screening per il cancro al seno rispetto a qualcuno senza una storia di cancro.

Uno studio 2016 suggerisce che il bias di sorveglianza era improbabile la ragione dell’aumentata incidenza di secondi tumori nelle persone con una storia di cancro al seno. I ricercatori hanno escluso le persone a cui è stato diagnosticato il secondo cancro entro un anno dalla diagnosi di cancro primaria.

Hanno anche analizzato i risultati dividendo i dati in gruppi in base al tempo intercorso tra la diagnosi del primo e del secondo tumore.

Uno studio precedente ha anche utilizzato il tempo tra la diagnosi del primo e del secondo tumore per concludere che era improbabile che il bias di sorveglianza spiegasse l’aumento dell’incidenza di un secondo cancro nelle persone che avevano avuto un cancro alla tiroide.

Linee guida per lo screening

Sia il cancro al seno che quello della tiroide hanno linee guida di screening uniche.

Secondo American College of Physicians, se hai un rischio medio di cancro al seno, dovresti:

  • parla con il tuo medico se dovresti iniziare gli screening prima dei 50 anni se hai un’età compresa tra i 40 ei 49 anni
  • eseguire mammografie ogni due anni dai 50 ai 74 anni
  • interrompere la mammografia quando si raggiungono i 75 anni

Il American Cancer Society raccomanda programmi di screening leggermente diversi per le donne con rischio medio di cancro al seno. Raccomandano che le donne inizino a sottoporsi a mammografie annuali all’età di 45 anni con la possibilità di passare a ogni due anni all’età di 55 anni.

Se sei a maggior rischio di cancro al seno a causa di fattori genetici o legati allo stile di vita, discuti il ​​tuo piano di screening con il tuo medico prima dei 40 anni.

Non ci sono linee guida formali per lo screening del cancro alla tiroide. Gli operatori sanitari in genere consigliano di essere valutati se si dispone di quanto segue:

Dovresti anche considerare di far controllare il collo una o due volte all’anno dal tuo medico. Possono rilevare eventuali grumi e darti un ultrasuono se sei a maggior rischio di cancro alla tiroide.

Sintomi di tiroide e cancro al seno

Ci sono sintomi unici per il cancro al seno e alla tiroide.

Il sintomo più comune del cancro al seno è una nuova massa o nodulo nel seno. Il nodulo può essere duro, indolore e avere bordi irregolari.

Può anche essere arrotondato, morbido o doloroso. Se hai un nodulo o una massa sul seno, è importante farti controllare da un operatore sanitario con esperienza nella diagnosi di malattie nella zona del seno.

A volte il cancro al seno può diffondersi e causare noduli o gonfiore sotto il braccio o intorno alla clavicola.

Il sintomo più comune di cancro alla tiroide è anche un nodulo che si forma improvvisamente. Di solito inizia nel collo e cresce rapidamente. Alcuni altri sintomi del cancro al seno e alla tiroide includono:

Sintomi di cancro al seno Sintomi di cancro alla tiroide Dolore intorno al seno o al capezzolo ✓ I capezzoli si girano verso l’interno ✓ Irritazione, gonfiore o fossette della pelle del seno ✓ Secrezione dal capezzolo che non è latte materno ✓ Gonfiore e infiammazione in una parte del seno ✓ ispessimento della pelle dei capezzoli ✓ tosse cronica non causata da raffreddore o influenza ✓ difficoltà di respirazione ✓ difficoltà a deglutire ✓ dolore nella parte anteriore del collo ✓ dolore che sale alle orecchie ✓ voce rauca persistente ✓

Parla con il tuo medico se stai riscontrando uno di questi sintomi.

Trattamento

Il trattamento dipenderà dal tipo e dalla gravità del cancro.

Trattamento del cancro al seno

Trattamenti locali o terapie sistemiche possono trattare il cancro al seno. I trattamenti locali combattono il tumore senza intaccare il resto del corpo.

I trattamenti locali più comuni includono:

  • chirurgia
  • radioterapia

Le terapie sistemiche possono raggiungere le cellule tumorali in tutto il corpo.

Queste terapie includono:

  • chemioterapia
  • terapia ormonale
  • terapia mirata

A volte, gli operatori sanitari useranno la terapia ormonale insieme alla radioterapia.

Queste terapie possono essere somministrate contemporaneamente o la terapia ormonale può essere somministrata dopo la radioterapia. Research – Ricerca suggerisce che entrambi i piani includano radiazioni per ridurre la formazione di escrescenze tumorali.

Gli operatori sanitari spesso rilevano precocemente il cancro al seno, quindi vengono utilizzate più terapie locali. Ciò può ridurre il rischio di esporre la tiroide e altre cellule a procedure che possono aumentare il rischio di crescita delle cellule tumorali.

Trattamenti contro il cancro alla tiroide

I trattamenti per il cancro alla tiroide includono:

  • trattamenti chirurgici
  • trattamenti ormonali
  • isotopi di iodio radioattivo

Outlook

La ricerca suggerisce un’associazione tra cancro al seno e cancro alla tiroide. Sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio questa associazione.

Se hai un cancro al seno, parla con il tuo medico per essere sottoposto a screening per il cancro alla tiroide se hai sintomi. Se hai un cancro alla tiroide, chiedi al tuo medico di sottoporsi a uno screening per il cancro al seno se hai sintomi.

Parla anche con il tuo medico della possibile connessione tra i due tumori. Potrebbe esserci qualcosa nella tua storia medica personale che potrebbe aumentare le tue possibilità di cancro alla tiroide o al seno.

Lascia un commento